Was there life before computer?

gli strumenti di calcolo prima dell'era digitale


I regoli nautici


I naviganti hanno da subito utilizzato il Compasso di Proporzione e la Gunter's Rule, ma i calcoli per determinare il punto nave astronomico devono essere precisissimi (l'errore massimo accettabile è dello 0,02%) e non appena furono disponibili si preferirono le tavole logaritmiche. Il Compasso e la Gunter's Rule rimasero a bordo come calcolatori generici ed erano ancora in commercio nel secondo dopoguerra. Le tavole sono però lente da consultare, specialmente nel pieno di una tempesta, e si costruirono regoli speciali con lunghissime scale a spirale. Permettevano di identificare rapidamente gli astri e furono molto apprezzati sui sommergibili e per la navigazione aerea.

Regolo specialistico per la navigazione astronomica, ca. 1944

Dagli anni '30 vengono compilate tabelle che riportano altezza ed azimut dei principali astri per ogni luogo ed istante e l'uso dei regoli diminuì progressiva- mente, ma ancora oggi si utilizzano le scale logaritmiche: stampate su plastica non temono l'acqua e sui gommoni sono indispensabili!

Questa semplice scala logaritmica rimase a bordo delle navi fino a tempi recenti in quanto di uso facile e rapido, specialmente sul tavolo da carteggio dove è sempre presente un compasso. Scaricate il template stampabile.

Per utilizzarla basta ricordarsi che "0,9"; "9"; "90"; "900" o "9.000" si leggono sempre "9" e la virgola va quindi posizionata a mente, ma è sempre istintivo rendersi conto delle grandezze trattate. Per praticità gli esempi sono in kilometri, ma niente cambia utilizzando miglia americane o marine: la scala delle velocità fornirà sempre la risposta corretta! Le istruzioni sono in fondo alla pagina e nel template stampabile.

Oggi a bordo si trovano solo dei regoli che, sullo stile delle slide chart, aiutano il navigante a riconoscere le stelle o le boe nei passaggi pericolosi, mentre le barche a vela continuano ad utilizzare modelli specifici per i problemi del bordeggio.

Regolo per il calcolo dei bordi nella navigazione a vela, ca. 1977


Regolo per l'identificazione degli astri, ca. 1985


Regolo per il riconoscimento delle luci di navigazione e delle boe, ca. 2013




Istruzioni per la scala logaritmica


Moltiplicazione

Es. 32 x 5:

  1. posizionare la punta sinistra di un compasso su 1 e la destra su 3,2;
  2. mantenendo la stessa apertura posizionare ora la punta sinistra su 5; la punta destra indicherà 16: aggiungere ora uno zero per tener conto dei decimali, il risultato esatto è infatti 160.



Divisione

Es. 900/15:

  1. posizionare la punta destra su 9 e la sinistra su 5;
  2. mantenendo la stessa apertura posizionare la punta sinistra su 1; la destra indicherà 1,8: tenere conto dei decimali per arrivare al giusto risultato di 180.



Tempo necessario

Determinare il tempo necessario per percorrere 140 km viaggiando a 120 km/h:

  1. posizionare la punta destra su 60 e la sinistra su 12;
  2. mantenendo la stessa apertura posizionare la punta sinistra su 1,4; la punta destra indicherà 7: per percorrere 140 km occorreranno 70 minuti, cioè 1 ora e 10'.



Distanza percorsa

Determinare la distanza percorsa in un 1 ora e 10' alla velocità di 120 km/h:

  1. posizionare la punta destra su 60 e la sinistra su 12;
  2. mantenendo la stessa apertura posizionare la punta destra su 7 (70 minuti); la punta sinistra indicherà 1,4: si sono percorsi 140 kilometri.



Velocità media

Determinare la velocità media avendo percorso (o volendo percorrere) 140 km in 1 ora e 10'

  1. posizionare la punta sinistra su 1,4 e la destra su 7 (70 minuti);
  2. mantenendo la stessa apertura posizionare la punta destra su 60; la sinistra indicherà 12: la media è stata (o dovrà essere) di 120 km/h.



Consumo orario

Determinare il consumo orario avendo utilizzato 60 litri di carburante in 3 ore:

  1. posizionare la punta destra su su 18 (180 minuti = 3 ore) e la sinistra su 6;
  2. mantenendo la stessa apertura posizionare ora la punta destra su 60: la sinistra indicherà 20; il consumo orario è stato di 20 litri/h.



Carburante richiesto

Determinare la quantità di carburante richiesta per viaggiare 3 ore con un consumo orario di 20 litri:

  1. posizionare la punta destra su 60 e la sinistra su 20;
  2. mantenendo la stessa apertura posizionare la punta destra su 18 (180 minuti = 3 ore); la sinistra indicherà 6: occorreranno 60 litri per effettuare il viaggio.



Tempo massimo di percorrenza

Stimare il tempo di massima percorrenza per un consumo di 20 l/h ed un serbatoio di 60 litri:

  1. posizionare la punta destra su 60 e la sinistra su 20;
  2. mantenendo la stessa apertura posizionare la punta sinistra su 6 (60 litri); la destra indicherà 18: il carburante durerà 3 ore (180 minuti = 3 ore).





Nicola Marras 2008

      

Valid CSS 3!      Valid HTML 4.01!

Se visualizzate questa pagina priva del menù laterale
di navigazione cliccate sul banner per rientrare nel sito